Ascoli Templare

L’11 e il 12 Maggio Ascoli Piceno ospiterà la manifestazione I Templari e il Medioevo.

La città è il capoluogo delle Marche, costruita quasi esclusivamente in travertino è tra le città più ammirate del centro Italia grazie alla presenza massiccia di richiami storici e medievali.

Ascoli Piceno viene anche definita la Città delle cento torri perché conserva diverse torri gentilizie e campanarie. 
Tra i tesori della città c’è Piazza del Popolo, fulcro del centro storico e due teatri storici capaci di regalare sensazioni d’altri tempi.

La Quintana

Tra gli eventi più particolari e con un forte richiamo di turisti e curiosi c’è il palio della Quintana. 
Il paesaggio si presta molto bene a questa tipologia di eventi grazie anche al forte sapore medievale che il centro storico conserva gelosamente.

La Quintana consiste in due tornei cavallereschi medievali che si disputano nel periodo estivo. 
Ad incorniciare i tornei ci sono oltre mille figuranti che indossando costumi d’epoca e permettono ai visitatori di calarsi nella parte, potendo rivivere le atmosfere di un tempo.

La Quintana si svolge dal 1955 senza mai subire interruzioni ed arricchendosi di anno in anno di nuovi elementi, a dimostrazione che l’epoca medievale vive e sopravvive in un habitat perfetto.

Le regole che determinano lo svolgimento della Quintana risalgono al XIV secolo, e ancora oggi trovano attuazione grazie ai persecutori che fanno rivivere le usanze di un tempo.

Le olive ascolane

Un altro elemento che ricorre nella memoria collettiva al solo nominare Ascoli Piceno sono le olive ascolane. 
Territorio ricco di frantoi e uliveti riesce a soddisfare lo sfizio di palati sopraffini e dei semplici turisti.

Scegliere di visitare questa città e le zone limitrofe permette di fare un tuffo nel passato senza dimenticare i vizi della gola.
Le olive ascolane accompagnano molto spesso gli aperitivi, e vengono proposte come antipasto accanto a prodotti fritti.

Visitare Ascoli Piceno potrebbe essere un’ottima scusa per sfruttare le capacità culinarie dei locali e per assaporare un fine settimana fuori porta capace di trasportarci in un’altra epoca.

Il legame con il medioevo

Le rievocazioni storiche trovano terreno fertile in un ambiente ospitale e capace di accogliere emozioni e sensazione del tempo antico.

Visitare Ascoli Piceno è un’immersione in un sapore antico che riesce a far riaffiorare le un profondi interesse verso le radici di ognuno di noi. 
È su questa corrente e sulla forte presenza di richiami cristiani che i Templari hanno scelto questa città per rappresentare il loro Ordine e per raccogliersi in preghiera.

Le testimonianze della presenza dei Templari nel territorio marchigiano è molto forte. 
Gli esempi più evidenti si denotano nella chiesa di San Giovanni ad Templum e Santa Croce dove ha inizio via dei Templari. 
Un’altra chiesa dal sapore medievale che sottolinea lo stretto legame con i Templari è la chiesa di San Pietro Martire che ospita una delle spine della corono di Gesù, donata da Filippo il Bello re di Francia durante la sua becera lotta contro i Templari.

Oltre alle Chiese e le mura, i palazzi medievali raccontano uno stralcio di storia che riporta alla memoria battaglie a cavallo capaci di rivivere durante le rievocazioni storiche.